L’istituto

IMG_6052

L’Istituto “Suore Salesiane dei Sacri Cuori” sito in Barletta alla via Cavour 81, è una scuola d’ ispirazione cattolica tendente ad annunciare Cristo attraverso la cultura e l’educazione dei giovani. Questa è la finalità espressa dagli atti di donazione del complesso edificio da parte della Curia Arcivescovile in loco, che affidava alle Suore Salesiane dei Sacri Cuori nell’anno 1947 lo stabile per un’opera educativa rivolta ai giovani perché si promuovesse la cultura e la crescita integrale della persona.
A distanza di anni, in linea con i principi ispiratori, consapevole di convivere e confrontarsi con una pluralità di agenzie educative in un sistema scolastico integrato, in cui al principio di supplenza si è sostituito il principio del pluralismo educativo, ossequioso del rispetto della libertà educativa dei genitori, e in cui sono facili le sovrapposizioni e le reciproche contaminazioni, questa Scuola avverte il dovere del recupero dell’elemento “religioso” che la caratterizza in vista della sussidiarietà dell’azione educativa che postula un ripensamento continuo del compito educativo – didattico.
“Dar vita ad un ambiente comunitario scolastico permeato dello spirito evangelico di libertà e carità, aiutare gli adolescenti perché nello sviluppo della propria personalità crescano insieme secondo quella nuova creatura che in essi ha realizzato il battesimo, e di coordinare infine l’insieme della cultura umana con il messaggio della salvezza”(Gravissimum Educationis, 8).
Questa Scuola, in quanto cattolica, “rispetta la libertà religiosa e di coscienza degli alunni e delle famiglie” pur non rinunciando di proporre i valori dell’educazione cristiana, essendo questo un suo diritto e dovere (Gravissimum Educationis, 9), né rinuncia ad una impostazione educativa del tutto in linea con il carisma originale di fondazione della Congregazione che si ispira alla spiritualità del Beato Filippo Smaldone, Fondatore delle Suore Sa-lesiane dei Sacri Cuori: santo della carità e apostolo ed educatore eccezionale dei sordi nel meridione d’Italia. Le linee pedagogiche dell’Istituto sono le stesse che Don Bosco poneva a base della sua pedagogia: “ragione, religione, amorevolezza” e che il Beato Filippo Smaldone enunciava nel Regolamento e applicava nei suoi Istituti.