Torna al nuovo sito
 
Home
L'Istituto
Storia
Offerta formativa
Contatti
San F. Smaldone
Frontale dell'istituto Frontale dell'istituto Laboratorio di Informatica Laboratorio di Informatica
Frase di S. Filippo Smaldone
  venerdì 15 Novembre 2019 ore 15:00

utente:
password:
Progetto "La Legalità conviene"
prof.sse Ivana Dellisanti, Armanda Chieppa ed Antonia Chiummo

Con il progetto "La legalità conviene" si è voluto rispondere alle esigenze espresse dal territorio, in termini di sviluppo di competenze di cittadinanza, e puntare alla promozione del successo formativo perché ciascuno acquisisca e consolidi la capacità di inserirsi adeguatamente e da protagonista nel contesto socioculturale e di appartenenza.
L'obiettivo è stato quello di offrire ai ragazzi udenti e sordi del nostro Istituto una serie di sollecitazioni e di stimoli, per prendere coscienza del valore delle regole-leggi come garanzia di pari diritti e doveri per tutti i cittadini.
Se si è consapevoli dei diritti/doveri e se ne comprende totalmente il significato e la "CONVENIENZA", da cittadini consapevoli si potrebbero suggerire strade nuove, inedite per cambiare il comportamento del singolo individuo in relazione agli altri e alla società.
Il progetto è nato ed è stato sviluppato con l'idea di fondo di educare al rispetto della persona umana ed al senso di responsabilità, come parte integrante del Progetto Educativo presente nel POF 2009/2010 del nostro Istituto.
Si è pensato a questo progetto con l'obiettivo di fornire ai ragazzi i mezzi, cioè le conoscenze e le competenze, per poter scegliere, decidere ed agire in maniera corretta e responsabile.
Il progetto ha avuto l'obiettivo specifico di inculcare la cultura della legalità e in particolar modo il senso delle regole e della convivenza civile e di far conoscere le associazioni mafiose in Italia e gli uomini che hanno cambiato il corso della storia.
La scuola, infatti, ha un ruolo fondamentale nell’insegnare a distinguere tra legalità e illegalità, tra onestà e corruzione, a interpretare correttamente la realtà in cui viviamo e a scegliere da che parte stare.
Vivere la legalità significa non barattare diritti con favori, ma lottare contro l’individualismo e gli interessi di parte, a favore della solidarietà e del rispetto delle esigenze altrui.
Il progetto si è concluso con tre "Giornate di studio" in cui hanno partecipato esponenti di pubblica autorità che prestano quotidianamente il loro servizio per la lotta alla criminalità organizzata. Tali incontri si sono tenuti il 26 marzo con il Capitano dei Carabinieri Marco Vatore ed il 9 aprile con il giudice Francesco Rizzi presso la sala conferenze della nostra scuola ed il 17 aprile con il giudice Domenico Seccia presso la sala rossa del Castello di Barletta.
Questi eventi conclusivi hanno avuto l’obiettivo di cogliere il senso della "cultura alla legalità" affinché i giovani capiscano di avere sempre nella vita, la possibilità di scegliere e dove stare, dalla parte del “bene”, o "l'opposto" capire i rischi di un’eventuale sfilacciamento del tessuto sociale ove si vive.

Scuola paritaria "Suore Salesiane dei Sacri Cuori"
Via Cavour, 81 - 76121 Barletta (BT)
tel/fax: 0883/536380 - email: info@sacricuoribarletta.it

Valid HTML 4.01 Transitional